Dopo la vittoria contro il Bisceglie, i biancorossi sono chiamati al successo anche nel prossimo derby pugliese con la Virtus Francavilla. L’ex Osarimen Giulio Ebagua, intervistato dalla nostra redazione, ha giudicato il cammino disputato fin qui dal Bari: “Sta comunque facendo bene, purtroppo la Ternana viaggia veramente forte. Può fare qualcosa in più, ma resta un buon campionato. Si sperava che fosse davanti a tutti, ma non è così perché ha trovato una squadra che veramente ha un ritmo impressionante”.

Nonostante le recenti critiche, Ebagua ha valutato positivamente il lavoro di Gaetano Auteri: “Non ho mai avuto la fortuna ed il piacere di avere Auteri come mister, ma sta facendo bene. È difficile dare una valutazione negativa nel complesso, i galletti sono secondi in classifica e hanno un grande potenziale, magari ancora inespresso. Non è mai facile vincere: la pressione di doverlo fare a tutti costi ha un po’ rallentato e ha fatto commettere qualche passo falso ai biancorossi. Però penso che anche il mister stia lavorando bene”.

Sul triste addio di Simone Simeri, che quest’anno ha trovato davvero poco spazio, l’attaccante italo-nigeriano ha espresso la propria opinione: “Quando ci sono attaccanti importanti e di categoria superiore, come Antenucci, Montalto e Citro, è difficile giocare sempre. Poi magari non rientra nelle caratteristiche del mister, che non lo vede. È un buonissimo attaccante però, senza nulla togliere a lui, il Bari ne ha avuti tanti di importanti. A Simeri si è legati perché ha fatto vincere il campionato di Serie D, ma non bisogna piangersi addosso per il suo addio. È un dispiacere perché si è legato alla piazza, ha fatto bene al Bari e l’ha portato nei professionisti. Ma visto il parco attaccanti presente, ci sono altre punte più forti”.

Sul calciomercato“Sicuramente la società farà qualcosa, a maggior ragione se non è contenta di essere seconda, anche se sta facendo un buon lavoro. Non sono nessuno per parlare di mercato, ma due-tre innesti importanti li faranno”.

Sezione: Esclusive / Data: Sab 23 gennaio 2021 alle 20:30
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print