Nonostante le difficoltà, anche la serie C è al lavoro per permettere la disputa dei play-off. L’ex biancorosso Lorenzo Sibilano, intercettato dai microfoni della nostra redazione, ha così commentato l’auspicata ripresa del calcio italiano: “In serie C ho grossi dubbi che si possa adottare il protocollo. Però chiaramente, se con le dovute accortezze, penso sia la soluzione più giusta che ognuno si guadagni la sua posizione sul campo”.

Per i galletti, dunque, si riapre la possibilità di ottenere la promozione tramite la post season. L’ex difensore barese ha però giudicato le nuove possibili insidie: “Penso che si azzeri tutto, in questo momento non ci sono più classifiche. Bisogna vedere come si è lavorato nel periodo del lockdown nelle proprie case e la preparazione che si è fatta. Il rischio di infortuni è abbastanza alto, perché ci saranno troppe gare ravvicinate ed il clima che non aiuterà. Dipenderà anche dagli orari delle sfide, riprendere subito il ritmo partita a distanza di pochi giorni non è facile dopo che si è stati fermi tre mesi”.

Non mancheranno comunque le sorprese“Dopo un’inattività del genere, sono dell’idea che tutto si annulli. Anzi, nei play-off ci sono sempre delle sorprese. Secondo me quest’anno sarà ancor più elevato questo pericolo. Ovviamente il Bari può avere una rosa un po’ più completa delle altre che può aiutarla dal punto di vista delle partite ravvicinate. Ma dopo una situazione di emergenza, si ripartirà da zero”.

Sezione: Esclusive / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 10:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print