Salgono a 1458 i casi di Coronavirus registrati in Puglia, dopo i 1334 di ieri. A renderlo noto è il Presidente della Regione Emiliano che, sulla base delle informazioni del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, ha comunicato che oggi sono stati effettuati 1267 test in tutta la regione, di cui 124 sono risultati positivi. 

I casi positivi sono cosi suddivisi: 25 in Provincia di Bari; 4 in Provincia Bat; 23 in Provincia di Brindisi; 30 in Provincia di Foggia; 24 in Provincia di Lecce; 15 in provincia di Taranto, su tre è da attribuire la provincia di appartenenza. Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Lecce (98 anni) e 1 in provincia di Foggia (74 anni).

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato nuove misure del Governo per contrastare l'emergenza legata ai contagi da Coronavirus: "Oggi registriamo più di 10mila vittime. Si allarga la ferita nella nostra comunità. Volgo un commosso pensiero da parte del Governo per i familiari delle vittime. Ci incoraggiano i 1.434 guariti, è il numero più alto. Lo Stato c’è, tanti cittadini sono in difficoltà, non volgiamo lo sguardo dall’altra parte. Abbiamo lavorato intensamente per varare un provvedimento di grande urgenza. Coinvolgeremo i sindaci, sono le nostre sentinelle per le comunità locali. Ci affidiamo a loro. Ho appena firmato un DPCM che dispone una somma di 4,3 miliardi sul fondo di solidarietà comunale. Lo facciamo in anticipo. Con una ordinanza della protezione civile aggiungiamo 400 milioni. È un ulteriore anticipo ai comuni col vincolo di usarle per chi non può andare a fare la spesa. Nasceranno buoni spesa e possibilità di erogare beni di prima necessità", le dichiarazioni riportate da tuttomercatoweb.com.

Il sindaco di Bari Decaro ha voluto ricordare, nel corso della sua consueta diretta Facebook, il giovane tifoso biancorosso Luca Tarquinio Coletta, morto con Coronavirus: "Purtroppo oggi (ieri,ndr) abbiamo perso un dipendente della Multiservizi, un ragazzo giovane che ha contratto il virus. Molti di voi lo conoscono, è molto conosciuto anche tra i tifosi del Bari. Gli ultras gli hanno fatto una bellissima dedica. Un abbraccio alla sua famiglia e a sua moglie in particolare, così come ai dipendenti dell'Amiu che hanno contratto il virus. Uno di loro è in ospedale e spero possa uscire nel più breve tempo possibile. Sono persone che lavorano per permettere alla nostra città di continuare a vivere".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 28 marzo 2020 alle 20:20
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print