Sono iniziati dopo una lunghissima attesa i playoff, competizione che da sempre sovverte i pronostici alla vigilia e vede sorprese che possono sbancare il banco. Lo sanno bene tanti biancorossi, impegnati appena un anno fa nei playoff e, chi più chi meno, reduce da cocenti delusioni.

Gli ex Piacenza Corsinelli e Terrani sanno bene cosa vuol dire piangere in questa competizione. I due sono stati eliminati nella doppia finale playoff dal Trapani. Nonostante quattro presenze su quattro nel mini-torneo, entrambi non sono stati in grado di portare la propria squadra alla Serie B, arrivando a toccare la Serie B con un dito. Ancora più vicino ci è andato Costantino, che nell'altra doppia finale dello scorso anno, con la maglia della Triestina ha perso ai supplementari la gara decisiva. Nonostante ciò l'attaccante svizzero ha realizzato due gol in quattro presenze, un apporto che però non è bastato.

Gli altri galletti impegnati un anno nei playoff di C sono stati Pinto, che con la maglia dell'Arezzo ha disputato un ottimo torneo, giocando tutte e cinque le gare e fermandosi solo in semifinale col Pisa; Folorunsho e Berra, entrambi eliminati al secondo turno della fase dei gironi, e gli ex Catanzaro D'Ursi e Maita, eliminati nel doppio confronto con la Feralpisalò al primo turno di fase nazionale.

Chi invece ha gioito è Laribi, che con l'Hellas Verona ha conquistato la Serie A. L'italo-tunisino ha giocato tutte e cinque le partite a disposizione, segnando anche il gol che è valso la massima serie per gli scaligeri. Sempre nella stessa competizione sono stati impegnati gli ex Pescara Perrotta e Ciofani, ma senza nessun minuto nella doppia semifinale con l'Hellas, e Bianco, che con il Perugia ha perso il turno preliminare sempre col Verona.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 01 luglio 2020 alle 15:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print