Da quando il Bari è finito in mano ai De Laurentiis, la rosa biancorossa è stata rinforzata in numerose occasioni con nuovi innesti che hanno costretto la dirigenza a lavorare, di pari passo, sul mercato in uscita. Rispetto al roster che ha vinto la Serie D, i galletti ad essere sempre rimasti a Bari sono quattro.

L’unico estremo difensore che milita in biancorosso da due anni è Davide Marfella. Il giovane napoletano fu protagonista nella cavalcata che portò il Bari a vincere la Serie D. Nonostante sia ormai il sostituto di Pierluigi Frattali, è una risorsa importante per la dirigenza biancorossa, che vuole preservarne il talento facendolo crescere col Bari.

Il leader del reparto difensivo, nonché capitano della squadra, è Valerio Di Cesare. L’ex Brescia decise di sposare il progetto biancorosso scendendo tra i dilettanti; da quel momento è diventato uno degli idoli della piazza, sempre pronto a dare un contributo significativo alla squadra. Questa potrebbe essere l’ultima stagione della sua carriera, ma il suo costante apporto lo rende la colonna portante anche a 37 anni.

Il solo centrocampista sopravvissuto alle scorse sessioni di mercato è Zaccaria Hamlili. Tuttavia, l’italo-marocchino sembra essere stato messo sul mercato dal club biancorossoDal primo momento è diventato uno dei preferiti della tifoseria per la tenacia con cui gioca ogni partita. Adesso, con Auteri, potrebbe non rientrare più nei piani tattici; la spina dorsale che da due anni sorregge la squadra rischia di crollare con il suo trasferimento.

C'è poi Simone Simeri. Anche lui, come Hamlili, ha dimostrato prima di tutto un forte attaccamento alla maglia. Negli ultimi anni si è guadagnato un occhio di riguardo da ogni tecnico che l’ha allenato. Anche Auteri sembra averlo blindato, anche se le sirene del mercato non mancano.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 20 settembre 2020 alle 22:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print