Con la squalifica di capitan Di Cesare sembrano riaprirsi le porte per un posto da titolare per Filippo Costa, nella gara di domenica prossima contro la Casertana. L'ultima volta che l'ex Spal fu impiegato da titolare risale a più di un mese fa, nella sfida interna pareggiata per 2-2 contro la Vibonese. Nel mezzo, col passaggio al 4-3-1-2, Costa ha visto molta panchina e anche un piccolo problema muscolare, che ne ha compromesso la convocazione contro Teramo e Rende.

Adesso, avendo recuperato a pieno dall'infortunio, Costa ha la grande chance per dimostrare a Vivarini di poter ricoprire il posto da terzino sinistro nell'11 titolare. Il mister crede moltissimo nelle sue doti. Il 3-5-2 del primo Vivarini era cucito addosso a Costa, che si è rivelato infatti determinante con le sue galoppate sulla fascia sinistra. In quel periodo, l'esterno biancorosso è stato spesso tra i migliori in campo.

Di recente Vivarini ha parlato così dell'ex Spal: "Da lui mi aspetto un cambio di atteggiamento. Lui giocava con la testa di un attaccante, adesso deve trovare la testa di un difensore". Ci sarà stato questo cambio di mentalità? Nella gara con il Potenza, al netto di qualche disattenzione, Costa è subentrato col giusto piglio. Adesso è pronto a ricominciare il suo nuovo sprint.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 11 Dicembre 2019 alle 13:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print