Intervistato da La Gazzetta del Mezzogiorno, l'ex tecnico biancorosso Giovanni Cornacchini, attualmente alla Fermana, ha parlato della stagione dei biancorossi: "Conosco gran parte dei ragazzi del Bari: hanno grandi valori tecnici e morali. Sono sicuro che la promozione possa ancora arrivare tramite questi playoff. Ero convinto che avrebbe vinto il girone. La Ternana era sicuramente attrezzata, ma ha disputato un torneo ai confini della realtà. Adesso, però, tutto si azzera e il Bari non è inferiore a nessuno. Giocare qualche gara in più non è un problema insormontabile perché comunque occorrerà arrivare a questa fase nella migliore condizione fisica possibile. Se poi cominci a vincere e ad andare avanti, la fatica si smaltisce facilmente perché subentra l’entusiasmo"

Cornacchini ricorda la sua esperienza in biancorosso"Sono innamorato di Bari e ringrazierò sempre la società per avermi dato la possibilità di allenare un club così glorioso. Nessuno potrà cancellarmi la soddisfazione di aver centrato la missione di riportare la squadra tra i professionisti al primo colpo. Poi, si è cambiato tanto, forse occorreva un po’ di tempo in più per trovare la strada giusta. Ma in una piazza di tali dimensioni tempo non ce n’è: capisco che il club abbia cercato la svolta in altro modo".

La sua griglia play-off"Il Padova è a mio avviso la favorita assoluta dei playoff. Parliamo di una formazione che teoricamente ha vinto il campionato: ha chiuso a pari punti con il Perugia e paga soltanto lo scontro diretto a sfavore. Ecco, questo può anche essere il limite per i veneti: riusciranno a riprendersi da un simile shock? Subito dopo, metto il Sudtirol: compagine completa sia sul piano tecnico, sia su quello fisico. Probabilmente, la squadra che ha giocato il miglior calcio della C. Quindi, il Modena: solido e dotato di una difesa difficilmente superabile".

Sezione: News / Data: Ven 07 maggio 2021 alle 12:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print