Il distacco di classifica non è ancora così rassicurante per Nicolò Bianchi. Il centrocampista della Reggina ha provato a spiegare le principali insidie da qui al termine della stagione: "Nel girone di ritorno il campionato cambia, soprattutto quando vai ad incontrare le squadre che si devono salvare perchè il loro atteggiamento è diverso. I punti iniziano a pesare per tutti, non giocano più a viso aperto e vedremo tante gare in stile Viterbese con undici giocatori dietro la linea della palla. Le partite stanno testimoniando quanto stiamo bene dal punto di vista fisico, tutti quanti siamo al top della condizione. A fine partita non vedo nessuno correre come noi". 

Un parere, inoltre, sulle antagoniste nella lotta alla promozione diretta: "Basta guardare la panchina della Ternana per capire le loro qualità. Penso che loro e il Bari siano le principali rivali ma ci sono anche Monopoli e Potenza. Oggi la differenza con loro - afferma a Reggina Tv - è dettata sicuramente dallo scontro diretto. Se lo avessero vinto loro, sarebbero state a -3 o -4".

Sezione: News / Data: Mer 11 Dicembre 2019 alle 22:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print