Non usa giri di parole Ferdinando Vitofrancesco, per esprimere la propria contrarietà alle nuove regole sulle rose in serie C, che limitano a 22 il numero di calciatori tesserabili per ciascuna compagine. Il giocatore trentaduenne, nel campionato appena concluso in forza al Rende, nelle sue considerazioni chiama in causa anche il club dei De Laurentiis. Nell’intervista, rilasciata a tuttoc.com, ha dichiarato: “Hanno anche limitato il numero degli over tesserabili e so che ci sono già tante lamentele da parte di colleghi e addetti ai lavori. E’ vero che le squadre che puntano a vincere non si fanno problemi a puntare su gente d’esperienza, ma credo che la Lega Pro non vada nella direzione giusta se non tutela gli interessi di tutti. Il problema è che questa situazione sta bene a tanti presidenti che rappresentano piccole realtà e che lottano principalmente per non retrocedere o per la metà classifica. A loro può star bene che Ternana e Bari, tanto per citarne due, abbiano lo stesso numero di calciatori e non possano tesserarne altri di qualità assoluta.”

Sezione: News / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 20:30
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print