Antonio Magrì, presidente della Virtus Francavilla, ai microfoni di tuttocalciopuglia.com ha rilasciato delle dichiarazioni al termine dell'assemblea tra i club di Serie C di ieri: "Circa il 90% delle società intervenute pensa sia impossibile portare a termine la stagione. Per un discorso sanitario, visto che la situazione è ancora molto grave e alcune società del nord sono coinvolte direttamente con persone delle stesse che sono purtroppo venute a mancare, sia per un discorso economico perché portare la stagione oltre giugno comporterebbe costi insormontabili. Oggi i presidenti devono pensare a far ripartire le loro aziende e i loro lavoratori".

Sugli stipendi: "Si sta cercando di sollecitare per la cassa integrazione a coloro che non superano i 50.000 euro. lordi. Per gli altri, circa un terzo dei calciatori della C, si tratterà di trovare accordi personali. Se non dovesse esserci questa soluzione, la proposta sottoscritta da tutti è quella di pagare una sola mensilità qualora il campionato non dovesse riprendere; altrimenti due mensilità se si ricomincerà".

Sezione: Serie C / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 16:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print