Vincere, sempre. E sperare in qualche passo falso della Reggina. Non servono altre parole per descrivere il girone di ritorno che attende il Bari. Dopo aver sciupato la ghiotta occasione di Viterbo, Antenucci e compagni non potranno permettersi ulteriori passi falsi. Partita insidiosa per il Bari, non sulla carta - troppo netto il divario tecnico tra le due squadre - ma sotto il profilo psicologico. 

A differenza del gigante filisteo Golia, il Bari ha mantenuto la calma e non ha perso la cresta. Il Rieti - un piccolo David al cospetto dei Galletti- ha messo in campo tanta volontà, ma non è bastata per tornare a casa con qualche punto. 

I gemelli del gol - Antenucci e Simeri - non si sono lasciati pregare, ed hanno contribuito ad archiviare la pratica Rieti. Il vantaggio è nato da un calcio di rigore che Antenucci prima si è guadagnato, poi ha trasformato con freddezza. Il raddoppio lo ha siglato Simeri, abile a capitalizzare al meglio un cross al bacio di Costa. Il suo colpo di testa non ha permesso alcuna replica ad Addario. Lo stesso Simeri ha siglato la sua personale doppietta con una fucilata da fuori area raggiungendo quota otto nella classifica cannonieri. La sua partita è stata straordinaria, indipendentemente dalle marcature. In ogni giocata, come spesso fa, ha gettato il cuore oltre l'ostacolo, ed è questa sua caratteristica- e non solo - che piace molto ai sostenitori biancorossi. 

L’errore del Bari è stato quello di cullarsi sugli allori del doppio vantaggio. Pungolato nell’orgoglio il Rieti ha riaperto la gara per ben due volte facendo calare il gelo sul San NicolaNeglia e Maita - gol al debutto - hanno scacciato via i fantasmi di una improbabile rimonta, ma non quelle amnesie che non possono appartenere ad una grande squadra. 

Lavoro per Vivarini in attesa di ulteriori rinforzi dal mercato. Laribi e Ninkovic - questi i nomi - eleverebbero, e non di poco, la qualità della mediana biancorossa. Disporne sin dal prossime partite - contro Sicula Leonzio e Reggina - sarebbe importante. Così come continuare a vincere. 

Sezione: Copertina / Data: Dom 19 gennaio 2020 alle 17:30
Autore: Raffaele Garinella
Vedi letture
Print