La sfida di questa sera tra Avellino e Bari sarà l'ennesima battaglia tra due squadre che si sono incontrate in tantissime occasioni nel corso della loro storia ultracentenaria. Una gara mai banale, che ha sempre avuto delle sfaccettature particolari. La sfida conta infatti ben ventuno precedenti in Campania, con un bilancio negativo per i biancorossi: tre vittorie a fronte di nove sconfitte e nove pareggi. E' interessante osservare che questa sfida sia andata in scena in tutte le categorie principali: due precedenti in Serie D (stagione 1952/1953 e nella Poule Scudetto del 2019), tre precedenti in Serie C con una vittoria del Bari ed due pareggi, dodici precedenti in Serie B con sei vittorie dell'Avellino, quattro pareggi e due vittorie del Bari.

C'è anche un precedente in Serie A con un pareggio a reti inviolate. Da allora il Bari subisce puntualmente gol - da 13 partite di fila - ad Avellino, con un totale di 18 reti al passivo. Ultimo clean sheet fu proprio in quell'occasione: 15 dicembre 1985, con la porta dei galletti difesa da Pino Pellicanò.

L’ultima vittoria biancorossa risale alla stagione del fallimento 2017/18. Dopo l'iniziale vantaggio dell'Avellino con Vajushi, il Bari di Grosso nel secondo tempo riuscì a ribaltare il risultato grazie alle reti firmate da Nenè e Cissè all'ultima azione di gioco per il 2-1 finale. La gara si giocò a Pasquetta, in quanto nel giorno inizialmente prefissato ci fu la morte di Davide Astori. 

Lo scorso anno due match: nella gara di Coppa Italia Serie C, con i baresi sconfitti 1-0, e in campionato, match terminato 2-2 con una doppietta di Simeri per i biancorossi.

Tra i match indimenticabili c'è sicuramente la sfida della stagione 2014/15 quando il Bari di Paparesta cadde ad Avellino per 2-0, con la zuffa tra Sabelli e Zito e l'esultanza di Trotta con il famosissimo trenino barese. Da ricordare anche la sfida della stagione successiva, finita 1-1 in cui il grande ex dell'incontro Maniero segnò su una pregevole rovesciata e Micai, all'esordio in campionato, si guadagnò la futura titolarità con una prestazione eccellente.

Sezione: Corsi & Ricorsi / Data: Sab 10 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print