Dopo la finale persa a Reggio Emilia, il Bari si interroga sul proprio futuro. Saranno tanti i nodi da sciogliere, su tutti la conferma o meno di mister Vivarini in panchina. D'altro canto, anche i galletti sono in attesa di conoscere il proprio destino, e tra questi c'è Eugenio D'Ursi. Per saperne di più sul suo conto e per stilare il bilancio stagionale, la nostra redazione ha contattato l'agente dell'attaccante campano, Giovanni Delle Vedove.

Le aspettative sull'ex Catanzaro erano davvero alte, ma ha deluso le attese. E' d'accordo il procuratore, che ha spiegato: "Sicuramente non è stata una stagione entusiasmante ed esaltante come tutti ci aspettavamo, innanzitutto noi. Però capita, perché questa è stata un'annata particolare: per quello che è successo, l'interruzione dei campionati ed il finale. E' stato complicato, con la prima parte dove Eugenio ha avuto dei contrattempi fisici. Nel momento in cui cominciava a stare bene poi si è interrotto tutto, purtroppo è andata com'è andata. Non penso che la causa sia stata la situazione tattica. All'inizio non era al 100% fisicamente, non è stato bene. Quando poteva incidere, si è fermato tutto. Secondo me, nella parte finale di campionato è stato utilizzato pochissimo, però questa è giustamente una scelta tecnica".

Sul prosieguo del classe '95, l'agente non si è sbilanciato"Il mio assistito è un giocatore molto importante, vediamo cosa deciderà il Bari. D'Ursi è un calciatore del Napoli che è in prestito. Contrattualmente è così, però non posso dire nulla perché non ho ancora parlato con la società. Penso che sia un calciatore del Bari, ci si aspetta tanto da D'Ursi che può dare moltissimo ai galletti".

Sezione: Esclusive / Data: Mar 28 luglio 2020 alle 17:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print