Pochesci a TuttoBari: "Le figurine si attaccano sugli album"

09.08.2019 09:00 di Alessio D'Errico   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Pochesci a TuttoBari: "Le figurine si attaccano sugli album"

Per fare un punto sulla prossima Serie C, con un focus particolare sul girone C, è intervenuto ai nostri microfoni Mister Sandro Pochesci, ex allenatore di Casertana e Ternana: “Favorite? Quest’anno, dopo anni, non è il Catania la squadra da battere e forse per gli etnei è un bene partire a fari spenti. La grandissima favorita è il Bari per come si è mosso e per la società che ha alle spalle; il girone C, al pari di quello B, è una B2 mentre nel girone A prevedo una cavalcata in solitaria del Monza. Nel girone C vedo il Bari avanti a tutti con Reggina, Catania e Ternana subito a seguire ed il Teramo un po’ più dietro. Le prime tre hanno storia, calciatori ed entusiasmo, basti pensare ai 12mila abbonati a Terni; a Teramo, invece, c’è un grande tecnico come Tedino che sa tirare fuori il meglio dalle squadre che allena. La C è impronosticabile perché ci sono partite su campi ostili contro le cosiddette piccole che possono farti perdere punti inaspettati; non dimentichiamo, poi, che negli ultimi due anni i playoff son stati vinti da squadre del girone Sud a prova della qualità che c’è".

Sui calciatori presi dal Bari, poi, Mister Pochesci ha aggiunto: “Il Bari ha preso grandissimi calciatori che, se son scesi con la testa giusta, faranno dei biancorossi una vera e propria corazzata. Il rischio in questi casi è imbeccare calciatori scesi di categoria non per ambizione ma per altro: sono stati moltissimi i casi di squadre con tante figurine che non hanno dato nulla alla causa. In C servono calciatori veri perché ogni domenica è una guerra e le figurine si attaccano sugli album. Resta da capire, dunque, con quale testa i calciatori del Bari affronteranno il campionato: se si verranno a creare tutti i presupposti il Bari vincerà il campionato”.