Per conoscere le insidie della Serie C, abbiamo contattato Vincenzo Vivarini, allenatore di categoria che la scorsa stagione ha portato a termine un tranquillo campionato in Serie B ad Ascoli. Vivarini ha vinto nella stagione 2014/2015 il campionato di Serie C girone B con il Teramo. Queste le sue parole, in esclusiva a TuttoBari, su cosa serve per vincere questi campionati: "Bisogna che ci sia un gruppo molto solido, ragazzi bravi e seri, che abbiano la voglia di lottare perchè la Serie C è un campionato molto difficile. C'è bisogno di una squadra tecnicamente attrezzata. Serve anche la voglia di vincere, contro squadre blasonate. Non è la Serie D dove non c'è concorrenza. Qui ti vai ad incontrare con realtà importanti quasi quanto il Bari".

Tra queste realtà figura il Catania, che Vivarini vede come l'antagonista principale: "Secondo me il Catania sarà la rivale più accreditata. E' da diversi anni che prova a risalire, ma non ci riesce. Questo fa capire la grande difficoltà di questo campionato". 

Vivarini, che come detto allena ormai da diversi anni in Serie B, si è anche espresso su quelle che sono le differenze tra la Serie C e la Serie B: "Sono 2 mondi totalmente diversi. Penso che la Serie B è molto più difficile. Le categorie sono fatte perchè ci siano le difficoltà. Però la C è altrettanto dura".

Infine c'è spazio anche per un augurio per mister Giovanni Cornacchini: "Lo conosco bene, ci ho giocato contro proprio in quell'anno di Teramo dove lui allenava l'Ancona. E' una persona molto preparata e seria, e spero che riesca a far bene".

Sezione: Esclusive / Data: Dom 21 Luglio 2019 alle 14:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print