Vendicare la sconfitta dell’andata e, soprattutto, mantenere fiducioso un ambiente ormai rassegnato ai playoff. Questo il compito del Bari, atteso dopodomani al S. Nicola dal sentito derby con il Foggia. La truppa di Carrera dovrà fare il suo sul campo, aspettando poi di capire quale sarà il risultato di un Catanzaro-Ternana che promette scintille, previsto in contemporanea con l’impegno dei galletti.

Ipotizzare una rimonta sulla capolista, distante 16 punti, è alquanto complicato, ma il quadro potrebbe anche cambiare al termine della settimana, che prevede 3 partite in 7 giorni. I biancorossi sono attesi, dopo il derby, dalla complessa trasferta di Castellammare e dal match casalingo con il Potenza. Gli umbri, dopo la trasferta calabrese, potrebbero veder rinviato l’incontro infrasettimanale con la Cavese, con i campani costretti al forfait dal Covid, e quindi affronterebbero fuori casa, domenica 7 marzo, la Virtus Francavilla. Questo il cammino previsto, fino allo scontro diretto del 13 marzo prossimo.

Per cullare qualche velleità servirebbero, senza dubbio, 12 punti nelle prossime quattro partite. Senza contare la necessità di dover guardare anche ai risultati dell’Avellino, che nel prossimo turno osserverà il riposo, forte delle 4 lunghezze di vantaggio sul club dei De Laurentiis. Puntare al massimo e sognare non costa nulla, a patto di sapere che l’eventualità realisticamente molto probabile è quella degli spareggi promozione, per i quali centrare il secondo posto avrebbe un valore fondamentale.

Sezione: Focus / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 13:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print