Un mese, giorno più, giorno meno, all’inizio dei playoff. Dovrebbero essere questi i termini per la partenza della post-season, secondo quanto detto dallo stesso presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Unico ostacolo realistico al rispetto di queste tempistiche, l’ormai abituale fantasma del Covid.

Il Bari, già certo di partecipare alla lotteria per la promozione in B, dovrà affrontare, di qui al 2 maggio, quattro ostacoli prima della fine della stagione regolare. Il primo, domani, è già fondamentale. L’Avellino, avanti di 4 lunghezze, è al momento assiso al secondo posto, obiettivo dichiarato dei galletti per partire in una posizione di vantaggio agli spareggi. L' unica soluzione per sperare, dunque, è la vittoria in Irpinia.

Poi verranno, in successione, gli impegni con il Palermo al S. Nicola, la trasferta di Torre del Greco e la chiusura nel derby casalingo con il Bisceglie. Quattro test, di difficoltà diversa, utili, oltre che per il piazzamento in graduatoria, a comprendere realmente quanto sia stata proficua, sin qui, la cura Carrera.

Se il club biancorosso dovesse riuscire a rimettere in piedi, in piena efficienza fisica, i numerosi infortunati dell’ultimo periodo, da Celiento a Ciofani, fino a Sarzi Puttini, a Sabbione ed all’oggetto misterioso Andreoni, potrebbe giocarsela fino all’ultimo, contro qualsiasi rivale. A patto di mettere in campo agonismo e determinazione.

Questi elementi, in effetti, non di rado son sembrati latitare, in questa annata. E l’ormai imminente partita in Campania fornisce ai giocatori un’occasione imperdibile per dimostrare sul campo ed alla piazza di credere nelle possibilità di questo gruppo. Troppe volte, negli ultimi mesi, sono state spese parole poi disattese dai fatti. 

Ora, per tutti, ci si trova alla vigilia dell’ennesima prova d’appello, che può cambiare inesorabilmente il giudizio sulla stagione. Se si vuole entrare nella storia di questa società, e non essere ricordati per aver fallito, il momento è adesso. Un terzo anno in C, qui, non vuole viverlo proprio nessuno.  

Sezione: Focus / Data: Ven 09 aprile 2021 alle 14:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print