L’ultimo blitz confezionato a Potenza sembra aver donato nuova linfa agli uomini di Auteri. Seppur lontano dal suo gruppo, il mister siciliano sta comunque cercando di mantenere alta la concentrazione nei galletti, ora chiamati a ripetersi con la stessa grinta e ferocia anche al cospetto della capolista Ternana.

Al San Nicola, infatti, ci sarà un’occasione così tanto importante da non lasciarsela sfuggire. Contro una squadra ancora imbattuta e capace di vincere per ben sette volte, il Bari dovrà davvero fare la voce grossa domenica prossima. Un aspetto fondamentale, che probabilmente sarà indicativo del miglioramento rispetto allo scorso anno negli scontri diretti. D’altronde, qualche segnale è già arrivato forte e chiaro con il Catania e la Juve Stabia, entrambe battute tra le mura amiche. Con il Teramo, invece, è arrivato solamente un pari.

Adesso, però, l’appuntamento sarà di gran lunga più probante per calcolare la vera ambizione di questo Bari: una sorta di termometro. Certo, nulla sarà minimamente decisivo, come preannunciato da mister Lucarelli sponda rossoverde, ma diminuire il gap di 4 punti ed avvicinarsi prepotentemente alla vetta con una gara da recuperare sarebbe il massimo.

Il cammino fuori casa dei biancorossi è nettamente migliorato. Fino all’inizio di questa stagione nel 2020 non era arrivato alcun successo, mentre adesso, ad eccezione dal capitombolo di Foggia, sono giunte quattro vittorie ed un pareggio. Ora, dunque, è il momento di mantenere il San Nicola un autentico fortino anche contro le fere.

Non sarà assolutamente facile, ma il Bari deve dimostrare con i fatti, nonostante le recenti difficoltà causa Covid-19, di poter dire la sua di fronte ad una seria diretta concorrente per la promozione. Niente cali mentali o fisici, in una partita del genere le motivazioni si creano praticamente da sole. Con un occhio sempre attento verso gli otto ex e la fantasia di Falletti presenti nella Ternana, i galletti hanno il dovere di mettere in pratica tutto il loro potenziale. E con un Marras ed un Simeri in più, così come la verve di Antenucci e Montalto risparmiata nella sfida di mercoledì, le possibilità di far bene sono aumentate esponenzialmente.

Sezione: Focus / Data: Ven 13 novembre 2020 alle 23:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print