E' stata una domenica da incorniciare per il Bari. La squadra è finalmente riuscita a trovare i primi tre punti stagionali al San Nicola, dove l'ultima vittoria in campionato risaliva a Bari-Rotonda 2-1 dello scorso 28 Aprile. Bene anche l'impatto di Vivarini sulla panchina biancorossa: sette punti in tre partite, gli stessi raccolti da Cornacchini nelle prime cinque. Quello contro la Cavese (sempre battuto anche negli altri precedenti tra le mura amiche) è stato il primo trionfo in casa dopo quattro giornate, come nella stagione 2011/2012, allora i punti conquistati furono però cinque, contro i quattro attuali (stesso andamento del 2016/2017). 

I galletti non raccoglievano due successi di seguito dallo scorso aprile mentre il 4-0 interno mancava da Bari-Nocerina del 2 Dicembre 2018, reti di Floriano, Piovanello, Bollino e Di Cesare. Proprio il centrale ha realizzato la sua prima marcatura stagionale, l'ottava con la maglia biancorossa in 94 presenze (raggiunti Guastella e Ingesson). Seconda rete in carriera, invece, per Filippo Costa. L'esterno sinistro aveva realizzato l'unica segnatura l'11 Febbraio 2017 in Serie B (Virtus Entella-Spal 0-3). 

Positivo il rientro al gol di Antenucci su azione, che mancava dall'esordio in Coppa Italia C con la Paganese. Per l'attaccante si tratta del settimo sigillo con la casacca del Bari, quinto in campionato, sempre più bomber della squadra. Alle sue spalle spicca la sorpresa Sabbione, al momento l'unico in rosa, oltre l'ex Spal, ad aver realizzato più di una rete (due). 

Tra i dati più significativi spicca sicuramente la seconda partita consecutiva senza subire reti, non accadeva da dicembre (allora furono addirittura cinque con conseguente record d'imbattibilità di Marfella). Interrotta anche la striscia negativa di nove giornate, in cui il Bari aveva incassato almeno una rete in casa in campionato. L'ultima rete inviolata risaliva alla sfida contro l'Igea Virtus (5-0) del 27 gennaio. 

Sezione: Focus / Data: Lun 7 Ottobre 2019 alle 17:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print