Al termine del girone d'andata i biancorossi hanno il terzo miglior attacco del torneo. Il gradino più alto del podio lo ha, ancora, la Reggina, con 42 reti siglate, mentre al secondo posto troviamo la Vibonese a quota 37. Il Bari vanta invece 33 gol, così distribuiti: 13 Antenucci, 6 Simeri, 3 Sabbione, 2 Di Cesare, Hamlili, Terrani; 1 Awua, Ferrari, Costa, D'Ursi, oltre ad un autogol.

Di queste marcature tante sono state di pregevole fattura. Come non citare il gol da centrocampo di Sabbione realizzato contro la Cavese. Nel tentativo di spazzare, il difensore biancorosso ha pennellato una perfetta parabola dal cerchio di centrocampo che si è insaccata in rete tra lo stupore dei compagni e dei tifosi.

Bellissima anche la rete di Hamlili contro la Ternana, un destro dal limite dell'area finito sotto l'incrocio col portiere avversario immobile. Bello anche il gol di Awua contro il Catazaro: un tiro da fuori area al termine di uno scambio nello stretto con Simeri.

Antenucci merita invece un elogio a parte. Dei 13 gol tantissime sono le segnature da categoria superiore e da stropicciarsi gli occhi. Nella partita con la Vibonese il bomber segnò a porta vuota e al volo da 25 metri. Con la Paganese invece il gol forse più bello di tutto il girone d'andata del Bari: una semirovesciata di controbalzo perfetta per coordinazione e tecnica su un assist pregevole di Simeri. Contro il Teramo invece una rovesciata 'più semplice' ma altrettanto efficace. 

Sezione: Focus / Data: Dom 22 dicembre 2019 alle 14:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print