L'ex attaccante del Bari Vitalij Kutuzov ha parlato ai microfoni de Il Secolo XIX della situazione in Bielorussia, una delle poche nazioni al mondo dove ancora si gioca a calcio nonostante l'emergenza Coronavirus: "All'inizio ne ero quasi orgoglioso, negli ultimi tempi è cresciuta la perplessità. Con tutto il bene che voglio ai miei concittadini non posso pensare che tutto il mondo è stupido e noi i più furbi. Ora dico attenzione, guardiamoci un attimo intorno, mi viene il dubbio che a casa mia non abbiano capito la dimensione del problema".

Sezione: Gli ex / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 22:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print