Bianco è tornato a Bari dieci anni dopo la prima volta. Nel corso della conferenza stampa andata in scena questo pomeriggio, il centrocampista ha ricordato l'impiego da terzino nell'anno della promozione e le emozioni vissute: "Era una soluzione di emergenza. Mancavano i terzini di ruolo, Conte mi ha provato lì perché non sapeva chi mettere. Ha visto che le cose andavano bene, ma il mio ruolo è centrocampista, son cresciuto e diventato un uomo. Lì ero ancora un ragazzino. Le differenze con quella stagione? Ora è una fase di ricostruzione. Però ho trovato un ambiente carico ed è giusto che anche i tifosi e la gente non vivano più di ricordi. Quello successe dieci anni fa, poi ci sono state poche gioie. E' giusto che la città e la società abbiano il loro riscatto, purtroppo ora la C è necessaria. Speriamo di poterci arrivare ancora a quella festa".

Sezione: News / Data: Mer 11 Settembre 2019 alle 17:15
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print