Una brutta storia. Anzi tante brutte storie. Son quelle contestate all'ex patron del Bari Giancaspro. Fra le altre, si legge su lagazzettadelmezzogiorno.it: "Circa 77 mila euro sottratti dalla cassa parcheggi del Bari Calcio e dai conti correnti della società sportiva barese sarebbero finiti nelle casse della ASD Vigor Trani Calcio per consentire all’allora patron del Bari, Cosmo Damiano Giancaspro, di «ottenere occasioni di illecito profitto nella città di Trani, - si legge nelle imputazioni - come l’affidamento temporaneo della gestione dello stadio comunale a condizioni di favore, la creazione di una newco a partecipazione mista, pubblico-privata, che si sarebbe occupata della commercializzazione dell’energia elettrica e del gas, un progetto di efficientamento energetico della città, l'organizzazione di eventi nell’ambito dell’estate tranese, mediante collusione con pubblici ufficiali compiacenti e predisposizione di bandi di gara su misura»".

Sezione: News / Data: Sab 18 Maggio 2019 alle 07:30
Autore: Redazione TuttoBari
Vedi letture
Print