Superata la delusione per la cocente eliminazione contro la Reggiana, il Bari ha cercato fin da subito delle fondamenta certe su cui basare la ripartenza. In alcune zone è stato riconfermato il blocco squadra che ha disputato un buon campionato nella passata stagione, in altri si è andato a cercare sul mercato quei profili in grado di dare certezze.

Da questo punto di vista, fondamentale è stato l'operato di Gaetano Auteri: alla luce della sua profonda conoscenza della categoria, il tecnico ha segnalato diversi calciatori da lui già allenati che hanno potuto rinforzare le fila biancorosse.

Già nel momento del suo arrivo a Bari, Auteri ha trovato come perno di centrocampo quel Mattia Maita che è stato il suo capitano ai tempi del Catanzaro. L'attuale allenatore biancorosso è stato infatti il tecnico con cui il calciatore ha disputato più partite ed ha raccolto i migliori risultati: sono state tre le reti segnate e quattro gli assist.

Lo stesso discorso vale per Carlo De Risio, giunto in biancorosso per ricomporre una mediana che a Catanzaro ha regalato diverse soddisfazioni al tecnico. Con Auteri in panchina, infatti, il centrocampista ha collezionato quarantasei presenza, con tre reti e tre assist. 

Insieme a loro, per rinforzare la retroguardia, è arrivato dalla formazione calabrese anche Daniele Celiento (cinquantotto presenze, sei gol e quattro assist). Il tutto a comporre un blocco di fedelissimi del tecnico che si aggiunge alla base già consolidata di calciatori in rosa dallo scorso anno: sono le solide fondamenta su cui il Bari tenterà il nuovo assalto alla B.

Sezione: News / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 19:30
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print