Prima della partenza in ritiro ha parlato in conferenza stampa Fabio Gallo. Il tecnico della Ternana ha così presentato la sfida contro il Bari: "E' stata una settimana normale, i ragazzi son tranquilli e hanno lavorato al massimo come sempre. Sono sereni, consapevoli, attenti e con gli occhi giusti, la stiamo preparando come le altre consapevoli di andare in casa di chi avrebbe dovuto ammazzare il campionato. Preoccupazioni? La forza del Bari. Altre tensioni particolari non credo che la mia squadra le possa avere, tipo stadio grande o pubblico. Antenucci - riporta ternananews.it - non è il pericolo numero uno perchè è una squadra con individualità importanti e personalità. Andrà marcato come qualsiasi altro attaccante". 

Sull'effetto San Nicola: "Andare a Bari è complicato come andare a Francavilla o a Lentini, poi ci sarà anche una bella cornice di pubblico per una partita fra due squadre importanti. Sarà un Bari cambiato rispetto a quando c'era Cornacchini, perchè gioca in un modo diverso".

Idee chiare sulle armi che possono mettere in difficoltà i biancorossi: "Sicuramente con l'intensità, che è un'arma che ci ha dato benefici e poi la qualità dell'azione della squadra, e in quello siamo attrezzati bene e organizzati. Andarli a prendere alti da subito significherebbe ruotare e lasciargli troppo campo da subito. Poi dopo abbiamo organizzato diversi tipi di attacco e in questo senso siamo preparati su quelli che dobbiamo fare". 

Sulla condizione dei singoli e sul modulo: "Mi sto prendendo ancora del tempo per decidere, ho anche dei giocatori ancora da valutare, come Defendi e Paghera: il primo un po' più attento, Paghera invece è a posto. Dubbi? A centrocampo, e come sempre in attacco". 
 

Sezione: Prossimo Avversario / Data: Ven 11 Ottobre 2019 alle 15:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print