Le avversarie del Bari - La Ternana fra le grandi favorite

Le "fere" puntano alla vittoria: società e tecnico non si nascondono
25.07.2019 13:00 di Walter Franco   Vedi letture
Le avversarie del Bari - La Ternana fra le grandi favorite

Fra le squadre che si accingono ad affrontare il prossimo campionato di Serie C con l'etichetta di favorite, va inserita sicuramente la Ternana. Blasone, bacino d'utenza, esperienza  e conoscenza della categoria. Sono queste alcune delle principali motivazioni che fanno delle "fere" (soprannome della squadra in dialetto ternano,  che sta per "belve") una delle squadre sicuramente da battere.

La storia della società rossoverde registra infatti ben 35 presenze in Serie C, a cui vanno aggiunte le 28 in Serie B e le 2 in massima serie. La Ternana infatti, può fregiarsi di un particolare primato: è stata la prima squadra umbra che è riuscita ad arrivare in massima serie, in quello che è stato il momento più "elevato" raggiunto dalle fere ternane, all'inizio degli anni 70. Un altro momento che resterà sicuramente sempre scolpito nella memoria dei tifosi ternani, è sicuramente la stagione 1979/80, nella quale la squadra, pur retrocedendo in Serie C al termine del campionato, riesce a raggiungere un incredibile semifinale di Coppa Italia, venendo eliminata solo dalla Juventus, ed avendo precedentemente eliminato il Napoli.

Gli ultimi anni, hanno visto invece la Ternana spesso in serie cadetta, sino alla retrocessione in Serie C avvenuta al termine della stagione 2017/18. Da li però, i rossoverdi sono ripartiti, attrezzando una squadra che, sulla carta, doveva e dovrebbe essere una vera e propria corazzata per la categoria. Diakitè, Marilungo, Vantaggiato sono solo alcuni dei nomi che compongono l'attuale rosa della Ternana. Nomi che, tuttavia, nella scorsa stagione in C non sono bastati per far spiccare il volo alla società rossoverde, la quale ha chiuso il campionato con un deludente 11esimo posto. Tuttavia, data la campagna di rafforzamento che vede la società molto attiva sul mercato, è facile pensare che questi giocatori, di indubbia esperienza e qualità, affiancati dai nuovi e mirati acquisti, andranno indubbiamente a costituire un'intelaiatura di sicuro valore per la categoria. Fatto, questo, che non viene smentito nemmeno dai dirigenti e dagli addetti ai lavori della Ternana, i quali non fanno mistero di voler puntare al massimo obiettivo nella prossima stagione.

Lo stadio "Libero Liberati" di Terni, che vanta una capienza di ben 22000 posti, sarà "l'arena" nella quale le fere giocheranno il loro campionato. Inaugurato nel 1969, il "Liberati" è il classico campo nel quale fare punti risulta particolarmente difficile, data la capienza e il calore della tifoseria Ternana, la quale è, fra l'altro, contraddistinta da una rivalità abbastanza accesa proprio con il Bari, oltre alla rivalità storica per eccellenza che esiste con i "cugini" del Perugia.

Alle fere l'onore e l'onere di rappresentare l'Umbria nella prossima Serie C, con l'obiettivo di recuperare quella Serie B persa solamente 2 anni fa. La società, sotto la guida tecnica di Fabio Gallo, non vorrà sicuramente farsi trovare impreparata.