Altra giornata caldissima per il Rieti. In mattinata i calciatori non si sono allenati per via del mancato pagamento degli stipendi (assenti da luglio), mantenendo così fede al loro ultimatum nei confronti della proprietà. Nel proseguo della giornata la società ha iniziato a pagare una parte degli stipendi, arrivati solo a nove calciatori, a cui però mancano i contributi e le indennità di trasferta.

In serata la squadra dopo un lungo confronto con i vertici dell'Aic, come riportato da rietilife.com, ha comunicato l'intenzione di partecipare alla trasferta contro la Vibonese: “Giochiamo, perché siamo professionisti a differenza di qualcun altro. E perché dobbiamo pensare al nostro futuro”. 

La situazione rimane però a forte rischio per le prossime settimane. Da segnalare, infatti, che in caso di due rinunce la squadra sarebbe estromessa dal campionato. 

Sezione: Serie C / Data: Ven 8 Novembre 2019 alle 00:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print