Ribaltone in casa Gela che, se sul campo se la passa bene, di certo non si può dire lo stesso della situazione extra rettangolo verde. L'ormai ex tecnico dei siciliani, Karel Zeman, si è dimesso ed in una lettera spiega i motivi dell'addio.

“Comunico ufficialmente, da parte mia e del mio staff tecnico, il disimpegno dal ruolo di allenatore dell’ S.S.D. Città di Gela.

Un impegno che avevo assunto dopo esser stato rassicurato sulle mie tre priorità:

– apertura dello stadio al pubblico, il cui rinomato calore costituiva la principale motivazione per cui, a malincuore, avevo accettato di abbandonare le categorie professionistiche; apertura mai avvenuta, con l’aggravante di non aver mai ottenuto ascolto nonostante le suppliche di staff e squadra di poter giocare, seppur in campo neutro, davanti alla nostra gente.

– ambizione di primeggiare, venuta meno dal momento in cui mi è stato comunicato di volersi ridimensionare nonostante la squadra abbia dimostrato di meritare quasi ogni domenica soltanto applausi ed, aggiungo, certamente alcuni punti in più di quelli sfortunatamente raccolti.

– richiesta di condizioni di lavoro professionali, dentro e fuori dal campo, che purtroppo sono mancate sotto tanti punti di vista fin dal primo giorno impedendo la costruzione di un gruppo solido ed appagato.

Venendo da tempo a crollare questi presupposti su cui ho cercato di sorvolare per il bene del Gela e di Gela, la persistente situazione di incertezza societaria e la concomitante richiesta di numerosi calciatori di cambiare aria mi impediscono di continuare a portare avanti la mia programmazione di lavoro”.

Sezione: Serie D / Data: Sab 8 Dicembre 2018 alle 14:00
Autore: Alessio D'Errico
Vedi letture
Print