Tre presenze, zero gol: è questo il magro bottino del difensore greco Marios Oikonomou con addosso la casacca biancorossa, che ha vestito per pochissimi mesi dal gennaio al giugno del 2018. La stagione era quella del fallimento, con Sogliano che per rinforzare la rosa a disposizione del tecnico Fabio Grosso andò a prelevare il calciatore in prestito dal Bologna.

Oikonomou sbarcò in Puglia portando con sé l'enorme dote d'esperienza accumulata nel corso degli anni precedenti, in cui aveva vestito le casacche di Cagliari Bologna nel massimo campionato. Grosso lo schierò subito dal primo minuto, lanciandolo titolare nelle prime due gare contro Empoli Venezia.

Subito dopo, però, il difensore finì ai margini della rosa, tornando in campo solo nell'ultima giornata di campionato contro il Carpi. Troppo poco per essere confermato, ed infatti il prestito non fu rinnovato: il calciatore tornò prima in Emilia, poi fu girato all'Aek Atene, compagine con cui disputò anche la Champions League nella stagione successiva.

Ed oggi, cosa fa Oikonomou? Attualmente il giocatore è fra le fila del Copenaghen, squadra con cui è terzo nella massima divisione danese. In campionato sta trovando poco spazio, ma quest'anno ha avuto modo di giocare contro il Piast Gliwice nel terzo turno preliminare di Europa League.

Sezione: Amarcord / Data: Mer 12 maggio 2021 alle 23:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print