Raffaele Quaranta, attuale direttore tecnico della Virtus Andria, dopo essere stato a lungo in progetti di scouting internazionale con l’Inter, ha lunghi trascorsi nelle giovanili dei galletti, essendo rimasto nei ranghi della società biancorossa dal 1982 al 1985.

In questa veste ha vissuto, spesso aggregato alla prima squadra, la retrocessione in C, quando tecnico dei baresi era Gigi Radice, ed il successivo biennio, con la pronta risalita dalla terza serie alla A, firmata da Bruno Bolchi. In esclusiva ai nostri microfoni l'ex mediano racconta: “Mi allenavo sempre con i “grandi”, ma poi giocavo costantemente con la Primavera. All’epoca, la domenica, la rosa non poteva superare i 16 elementi. Ho ottimi ricordi, comunque.”

Tra i quali si annovera senza dubbio l’esordio in Coppa Italia, il 27 febbraio 1985, negli ottavi di finale della competizione. Il cinquantaduenne ricorda: “Giocai una ventina di minuti, entrando dalla panchina contro la Fiorentina. Fu certamente una bella esperienza, importante per la mia carriera, nonostante la sconfitta casalinga per 1-0. Poi ho proseguito il mio percorso, giocando in altre piazze pugliesi molto importanti, come Monopoli ed Andria.”

Sezione: Amarcord / Data: Mar 16 febbraio 2021 alle 17:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print