Giuseppe Ingrosso, 38 anni, da terzino sinistro è stato protagonista nelle giovanili biancorosse, vincendo lo scudetto Primavera nel 2000, e tra l’anno successivo ed il 2008 ha giocato per un quinquennio in prima squadra, raccogliendo complessivamente 87 presenze.

L’ex difensore, originario del Salento, segue ancora con interesse le vicende dei biancorossi. Sul momento della compagine di Carrera, in esclusiva ai nostri microfoni, si è espresso così: “A Bari non è mai facile fare calcio. La rosa allestita è certamente competitiva, ma serve programmazione ed un po’ di tempo per organizzare per bene una società. Nel capoluogo pugliese, c’è l’obbligo di vincere, ed io credo che, se ci fosse il pubblico, questa compagine sarebbe in testa alla classifica. Questa mancanza sta facendo la differenza.”

Interrogato sul prossimo avversario dei galletti, Ingrosso non ha dubbi: “La Ternana ha ottimi giocatori, ed è anche più libera mentalmente. Sono tre/quattro anni che gli umbri provano a salire, ed hanno un organico collaudato, senza bisogno di fare continue rivoluzioni. Carrera, comunque, proverà a vincere a Terni. Credo che lui abbia accettato la panchina dei pugliesi per il prestigio di questa città. Il nome di Bari conta. Qualsiasi allenatore vuole entrare nel S. Nicola, specie adesso che c’è una società solida. È un uomo di carattere, ed ha detto di sì ad una bella sfida.”

Sezione: Esclusive / Data: Mar 09 marzo 2021 alle 18:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print