Gaetano Auteri si presenta, e non delude le attese. Un uomo concreto, che chiarisce da subito di voler giocare con tre difensori ed altrettanti attaccanti, con Antenucci perno del gioco offensivo.

Pochi fronzoli, e la convinzione di avere un metodo di lavoro testato negli anni, che gli consente di adattare il suo gioco agli uomini a disposizione. Tra gli elementi da valorizzare certamente D'Ursi, che con lui a Catanzaro fece faville, un paio di anni fa.

Se il presidente De Laurentiis, dopo aver debitamente ringraziato Vivarini per il lavoro svolto, è sembrato proiettato già al futuro immediato, assicurando la sua presenza al ritiro di Cascia che parte domani, il direttore sportivo Romairone si è assunto la paternità della scelta del nuovo allenatoreconsiderato l'uomo giusto per questo progetto.

Il mister, ringraziando per l'opportunità, ha badato al sodo, assicurando che la squadra avrà lo stesso atteggiamento spavaldo con qualunque avversario. Non ha promesso rivoluzioni, Auteri. Convinto che basti qualche innesto per spiccare il volo. Il nuovo Bari è in rampa di lancio, l'obiettivo è la serie B.

Sezione: Focus / Data: Mer 26 agosto 2020 alle 19:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print