Cornacchini come Pirazzini, ma all'epoca fu beffa. Record nel mirino...

Neglia raggiunge Floriano.
07.01.2019 20:00 di Francesco Serrone   Vedi letture
Cornacchini come Pirazzini, ma all'epoca fu beffa. Record nel mirino...

Quattordici vittorie e quattro pareggi in diciotto gare di campionato. Giovanni Cornacchini eguaglia il record d'imbattibilità nella storia del Bari. Un record che risaliva a più di quaranta anni fa, alla stagione 1974/75, anno in cui i biancorossi, allenati da Luciano Pirazzini, collezionarono nove vittorie e nove pareggi. Era il campionato di serie C. Un campionato in cui i pugliesi si tolsero anche lo sfizio di ottenere la vittoria con il maggior numero di gol di scarto (Genzano-Bari 0-9, ndr). Eppure al termine di quelle trentotto giornate di fuoco (fu anche l'anno della famosa trasferta a Benevento) sfuggì l'obiettivo principale: la promozione in serie B. Fu il Catania, per un solo punto, ad ottenere primo posto e passaggio nel torneo cadetto.

MARCATURE - Samuele Neglia sale a quota sei reti nella classifica marcatori, agguantando al secondo posto Roberto Floriano. Il capocannoniere della squadra rimane Simone Simeri, a quota sette reti, che ieri non ha segnato ma ha propiziato entrambe le marcature. Terzo centro in campionato per Enrico Piovanello dopo quelli realizzati contro Sancataldese e Nocerina, tutti al San Nicola. Il Bari va in gol da tredici match di fila. Ne manca uno per eguagliare il record di quattordici gare, risalente addirittura agli anni '30 (serie B, stagione 1933/34).