Si sono infrante ai calci di rigore le speranze dei biancorossi di approdare al terzo turno di Coppa Italia e affrontare il Crotone. I tiri dal dischetto, si sa, sono una lotteria e nonostante l'errore di Sergio Floccari, i galletti non sono riusciti a pescare il biglietto vincente. Candellone e Minelli si sono fatti respingere la conclusione dal lungo portiere di casa Thiam e così la Spal si è portata a casa la partita, che per tutto l'arco della gara era stata molto equilibrata dando la sensazione che si affrontassero due squadre di pari livello.

Con la gara di ieri il bilancio del Bari ai calci di rigore è in perfetto equilibrio: tre vittorie e tre sconfitte, risalenti tutte alle sfide di Coppa Italia. Prima della gara del 'Paolo Mazza', il più recente è relativo al 2° turno di Coppa Italia 2013/2014, quando i galletti superarono al San Nicola 5-4 il Lumezzane, dopo l'1-1 nei 120 minuti (rete di Albadoro per i biancorossi).

L'ultimo ko si era verificato nell'agosto 2009 contro l'Empoli, dove l'unico errore ma decisivo fu di Andrea Masiello (nei novanta minuti erano andati a segno Lodi e Greco per i biancorossi). In precedenza erano arrivati i successi del 2005 e del 1990, rispettivamente contro Pavia e Messina, mentre l'altra sconfitta si materializzò nel 1987 contro il Parma, 4-3 per i ducali. 

Sezione: Focus / Data: Gio 01 ottobre 2020 alle 13:00
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print