Si avvicina a grandi passi la prossima sfida del San Nicola contro il Picerno, una gara in cui i biancorossi saranno chiamati a tornare subito alla vittoria. E se per il Bari potrebbe forse essere una partita come tutte le altre, lo stesso non si potrebbe certo dire per l’attaccante Simone Simeri.

Nel girone d’andata, infatti, la squadra lucana ha rappresentato il vero punto di svolta per la stagione della punta napoletana. Perché grazie all’intuizione di mister Vivarini, che decise di schierarlo titolare al Viviani di Potenza, Simeri ripagò al meglio quella fiducia dimostrata fin dall’arrivo del nuovo tecnico. Con un colpo di testa, tutto grinta e prepotenza, in un attimo donò i primi tre punti all’ex allenatore dell’Ascoli, scacciò i fantasmi del suo recente passato (in cui non aveva brillato ad inizio campionato con Cornacchini alla guida) ed iniziò la definitiva ascesa al fianco di Antenucci. Proprio in quei minuti, dunque, si è consumata la genesi della favola di Simeri, presto trasformatosi da un semplice attaccante di scorta ad un bomber imprescindibile per questa squadra.

Da quella sera ne è passata tanta di acqua sotto i ponti. La coppia Antenucci-Simeri è diventata così tanto collaudata che la dirigenza barese ha pensato bene di non intaccarla minimamente con un acquisto altisonante in attacco durante lo scorso mercato invernale. E, dopo esser scattata quella scintilla nella sua testa, i gol collezionati dalla punta classe ’93 sono poi diventati nove, ormai ad un passo dal traguardo minimo della doppia cifra. Obiettivo che si sarebbe potuto già concretizzare nell’ultima sfida casalinga dove, contro la Virtus Francavilla, il suo forte tiro dal limite dell’area si è stampato mestamente sul palo.

Proprio quella conclusione grida ancora oggi vendetta. Perché, dopo aver racimolato ben sei reti in altrettanti match, Simeri non va ora a segno da tre gare consecutive. Chissà, però, che quell’importante decimo sigillo non l’abbia soltanto tenuto da parte per sfruttarlo al massimo contro il Picerno. Sarebbe davvero un bel modo per chiudere il cerchio, per di più nel giorno del suo personale derby, dato che ha realizzato 14 reti con la maglia dei cugini del Potenza.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 14 febbraio 2020 alle 23:00
Autore: Gabriele Bisceglie
Vedi letture
Print