La sconfitta nel big match di domenica al San Nicola è ancora tema di forte discussione e analisi in casa biancorossa. Per comprendere meglio ka prestazione e l'andamento della gara abbiamo sentito Alessandro Del Grosso. Questo il pensiero dell'ex difensore del Bari, intercettato in esclusiva dai nostri microfoni: "Questa volta non si è visto un buon Bari, la Ternana ha praticamente impedito di giocare. Eppure i biancorossi hanno avuto 2-3 occasioni che però sono state fallite. Anche sul 1-2 con Antenucci, che forse avrebbe anche potuto cambiare la partita. Le fere sono state più ciniche ed hanno approfittato delle occasioni concesse. Lucarelli l'ha preparata molto bene, sapeva già quello che voleva, una squadra ben messa in campo, tignosa e sempre molto concentrata ma soprattutto brava a capire e sfruttare i punti deboli degli avversari. I biancorossi non hanno convinto perchè si sono visti 2-3 giocatori in grossa difficoltà in fase di non possesso. Ieri si è fallita la partita, gli errori dei singoli hanno fatto la differenza. Gol a parte, Le altre occasioni della Ternana nascono infatti dai calci piazzati come in occasione delle traverse": 

Sulle reti subite: "Sul primo la squadra è in uscita dopo il corner e D'Orazio ha fatto un errore non da giocatore esperto, come in realtà è. Si è fatto bucare all'interno, poi poteva dargli una mano Perrotta ma Partipilo è stato bravo a girarsi rapidamente in area. Sul secondo è arrivato un cross innocuo, su cui la difesa era ben posizionata, ma c'è stato uno scontro evitabile Frattali, vedendo la posizione del compagno, poteva anche evitare di uscire. Non puoi regalare due gol ad una squadra che vuole vincere il campionato ed ha un progetto importante​​​​".

Sull'espulsione e la prestazione di Perrotta: "Rivedendo l'azione, D'Orazio cerca il giropalla rapido ma Perrotta fa un errore nel controllo e poi nell'allungo è entrato male. Ci sta l'intervento in scivolata ma non dopo il giallo ricevuto poco prima, dove forse meritava pure il rosso perchè è andato direttamente sull'uomo. Montero era bravo a fare queste cose ma aveva la furbizia di chiedere scusa e ammorbidire la situazione. Magari così non lo avrebbe espulso dopo, anche se la decisione è stata corretta. Non me la prendo con il ragazzo ma dobbiamo essere onesti. Anche D'Orazio ha sbagliato ma ha reagito mentre Perrotta no, è andato sempre peggio. Bisogna essere propositivi". 

Sul proseguo dell'annata e come reagire a questa sconfitta: "Non ci possono essere scusanti. Penso che Auteri farà una bella strigliata, non devono andare in difficoltà ma prendere coraggio per tirar su il morale e la personalità dei singoli. Il campionato è ancora incerto, tra Covid e altro non mollerei. Hanno una settimana per riportare a nudo le difficoltà ed affrontarle. Le sconfitte possono far crescere. E' un momento delicato, serve voglia di combattere e determinazione. Posso essere pure bravo ma se non lo dimostro in campo, alla fine gli altri fanno i fatti e i solo parole".

Sezione: La sciabolata / Data: Mar 17 novembre 2020 alle 19:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print