Le due sconfitte consecutive contro Ternana e Bari hanno ridimensionato l'ambiente in casa Catania. Il direttore dell’Area Tecnica degli etnei, Vincenzo Guerini, ha così analizzato la sconfitta nel posticipo di lunedì ai microfoni di Telecolor: "Dopo un primo tempo di buonissima personalità, in cui eravamo messi bene in campo, con le giuste distanze che forse avremmo meritato di chiudere in vantaggio, nella ripresa abbiamo concesso troppo. Siamo stati molli dopo l’intervallo, contro un avversario capace d’imprimere ritmi alti. Nella ripresa dovevamo mettere più intensità, aggressività, forse maggiore interdizione. Sul gol del 2-1 abbiamo evidenziato un eccesso di generosità e poca furbizia ma anche sfortuna e ci poteva stare, come noi siamo stati fortunati in occasione dello 0-1. Il terzo e il quarto gol mi hanno infastidito tanto perchè, di fatto, abbiamo perso la partita, non lasciando più in bilico il risultato. Questa cosa mi ha lasciato parecchio perplesso. Quando trovi una squadra tecnicamente forte come il Bari, la più forte insieme alla Ternana, certi errori non te li puoi permettere. Le partite vanno giocate fino alla fine con grande impegno e concentrazione".

Sugli obiettivi della squadra: "Ora sta a noi cercare di risollevarci già da domenica prossima riprendendo il cammino. Abbiamo il dovere di provare a fare tutte le partite nel migliore dei modi. Senza volere offendere niente e nessuno - riporta tuttocalciocatania.com - noi siamo una squadra che deve piazzarsi nei Play Off. Arrivare primi mi sembrerebbe di esagerare e prendere in giro le persone, ma possiamo migliorare e toglierci tante soddisfazioni. Con la Ternana non c’è stata partita. Avevamo il morale a mille, mi ha dato molto fastidio il modo in cui abbiamo perso. Ci può stare perdere contro la squadra per me più forte, ma consegnare la partita così non mi è piaciuto. A Bari abbiamo perso per errori clamorosi da parte nostra".

Sezione: News / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 22:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print