Mauro Milanese, amministratore unico della Triestina (club che milita nel girone A della Serie C), ha rilasciato un'intervista a Il Piccolo, quotidiano locale, a proposito della riapertura degli stadi. "Dobbiamo prendere una posizione unitaria e farci sentire, a costo di mettere in preventivo anche la possibilità di uno sciopero. E' necessario muoversi subito chiedendo un’apertura al pubblico del 50% magari per ottenere un 30%. Credo sia nell’interesse di tutti perché senza pubblico e di conseguenza senza sponsor non si può sostenere una stagione di serie C".

"Sempre nel rispetto delle tutele sanitarie l’obiettivo da raggiungere in una prima fase è quello di garantire almeno l’ingresso agli abbonati, anche perché a porte chiuse nessuno sponsor è comprensibilmente disposto a investire - continua, come riportato da tuttomercatoweb - Dobbiamo programmare le entrate della prossima stagione sportiva. Il percorso può essere graduale e siamo in grado di applicare le normative purché dettate dal buon senso. Al di là del distanziamento già previsto, decida il Comitato tecnico scientifico se servono le mascherine, gli ingressi si possono scaglionare attraverso i tornelli dove si può misurare la temperatura a ciascun spettatore".

Sezione: Serie C / Data: Dom 02 agosto 2020 alle 22:00
Autore: Rino Cimini
Vedi letture
Print