Luca Di Masi, presidente dell'Alessandria, ha commentato a La Stampa la situazione attuale in cui il calcio riversa, fornendo il suo punto vista sul futuro: "In questo momento interessano gli aspetti sanitari e ipotizzare una ripresa è follia. Hanno già cancellato il torneo di Wimbledon, che era in calendario a luglio,e c’è qualcuno che farebbe giocare la nostra C? Non scherziamo, al massimo potrà finire la serie A perché ci sono interessi differenti e ingenti questioni economiche. Vedo difficoltà per la B, figuriamoci per noi: il quadro è desolante, nella nostra lega ci sono 60 presidenti che hanno perso tutto. Dopo il coronavirus in C resteranno sì e no una ventina di club e gli altri abbasseranno le serrande. Questa è la percezione reale, meglio non creare false illusioni".

Sezione: Serie C / Data: Mar 07 aprile 2020 alle 15:30
Autore: Claudio Mele
Vedi letture
Print