Il secondo anno in Serie C del Bari sta per iniziare. La terza divisone italiana è sempre stata un campionato arduo da affrontare, e molte squadre ambiziose negli ultimi anni sono rimaste intrappolate nella categoria per diverse stagioni. Altre, però, hanno raggiunto l’obiettivo che i galletti si sono posti per quest’anno: vincere al secondo tentativo.

L’esempio più recente riguarda la doppia promozione di un anno fa di Pisa e Trapani. Dopo essere approdate in Lega Pro dalla cadetteria nella stagione 2017-18, nel 2019 si sono qualificate ai playoff, vincendoli. Quell’anno fu data la possibilità a due squadre di giocarsi l’accesso alla Serie B, che è stata successivamente allargata a 20 partecipanti.

Nella stagione 2017-18, invece, fu il Livorno a conquistare la promozione, vincendo il girone A e accedendo direttamente in Serie B. La sconfitta in semifinale playoff dell’anno precedente aveva portato la società a cambiare allenatore e direttore sportivo, rivoluzionando l’organigramma. Scelta analoga a quella del Bari, che potrebbe rivelarsi vincente anche quest’anno.

La SPAL, invece, nell’annata precedente, decise di riconfermare i componenti principali del club. Questa scelta portò ottimi risultati: oltre a vincere il proprio girone, trionfò anche nel triangolare di Supercoppa di Lega Pro contro Benevento e Cittadella, prime classificate degli altri due tabelloni.

Infine, la Salernitana è stato il primo club a vincere la nuova Lega Pro, costituita nel 2014/15. Nella stagione antecedente aveva militato nella Prima Divisione del campionato, vincendo anche la Coppa Italia di Lega. L’anno della promozione, però, dominò nettamente il girone C, e alla Curva Sud Siberiano fu anche riconosciuto il premio di miglior tifoseria di Lega Pro.

Sezione: Serie C / Data: Mer 16 settembre 2020 alle 00:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print