Fra i rinforzi acquistati dal Bari neopromosso in Serie A, nel lontano 2009, figura anche Ferdinando Sforzinimeteora che non riuscirà a lasciare il segno in maglia biancorossa. Il giocatore, che nell'ultima stagione ha anche sfidato gli uomini di Giovanni Cornacchini con l'Avellino, arrivò con la prospettiva di  vivere un torneo da protagonista, ma trascorse un campionato costantemente ai margini della rosa guidata da Giampiero Ventura.

Il giocatore arrivò in prestito proprio dall'Avellino e giocò da titolare la prima stagionale, nel prestigioso scenario del Meazza contro l'Inter. L'attaccante ricavò spazio dal primo minuto anche nella partita casalinga contro il Bologna, nel debutto fra le mura amiche, facendosi notare, però, solamente per un'espulsione per proteste maturata nei minuti finali. Al termine di quella gara inizierà una lunga assenza dal campo, che lo riporterà sul terreno di gioco solamente un girone dopo, nel rocamboleso ed emozionante 4-2 rifilato al Palermo, nel mese di gennaio. 

Poi ancora tante panchine e poche presenze, prima dell'addio maturato a fine stagione, con soli otto gettoni e nessuna rete all'attivo. Nell'anno successivo Sforzini riuscì a togliersi lo sfizio della partecipazione alla Champions League, che disputò con la maglia del CFR Cluj. Poi un lungo peregrinare nelle categorie inferiori, prima del ritorno ad Avellino, con cui ha conquistato la promozione in C nell'ultima stagione.

Sezione: Amarcord / Data: Ven 26 Luglio 2019 alle 22:00
Autore: Raffaele Digirolamo
Vedi letture
Print