Primo ko stagionale del Bari che esce dalla Coppa Italia di serie C. Ad Avellino decide una rete al 7' della ripresa del biancoverde Di Paolantonio. Negativa la prova degli uomini di Cornacchini, in particolar modo nella ripresa.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Non deve compiere gli straordinari. Non indovina l’angolo giusto in occasione del penalty avellinese;

BERRA 5.5 Quando l’Avellino attacca nella prima frazione lo fa sempre dalla sua corsia. Impreciso;

SABBIONE 6 Il più convincente dei due centrali. Spesso prova ad imbastire la manovra;

PERROTTA 4.5 Prima si divora a porta sguarnita l’1-0, poi nella ripresa regala il rigore all’Avellino;

CORSINELLI 5.5 Svolge il compitino senza nessuno spunto degno di nota;

SCAVONE 6 Fa tanto lavoro sporco, non ancora al top della condizione;

SCHIAVONE 6 Alla sua prima da titolare era difficile aspettarsi di più. Prova a dare le giuste geometrie;

KUPISZ 5.5 In ombra rispetto al match con la Paganese. Più a suo agio nel 4-3-3 rispetto al 4-4-2 odierno;

TERRANI 6 E’ il più vivace dei biancorossi nei primi 45 minuti. Cala nella seconda frazione;

SIMERI 5.5 Più attivo del compagno di reparto ma pecca di precisione. Getta alle ortiche un ghiotto contropiede, perdendo palla nell’uno contro uno;

ANTENUCCI 5 Match da dimenticare. Tanti errori palla al piede e mai pericoloso dalle parti del portiere biancoverde;

COSTA 5 Sembra determinato al suo ingresso ma si rende nervoso e mai incisivo sulla corsia sinistra;

FLORIANO 6 Dai suoi piedi arrivano cross e assist invitanti, mal sfruttati dai compagni d’attacco;

NEGLIA 6 Sembra poter accendere la gara. Sfiora il gol del pari nel finale;

FOLORUNSHO 5 Entra in campo nel peggiore dei modi, mostrando poca concentrazione. Deve calarsi al meglio nella nuova realtà;

FERRARI 6 Prova a creare scompiglio nell’area di casa;

CORNACCHINI 5 Ad un primo tempo sufficiente ha fatto seguito una ripresa preoccupante. Al cospetto di un Avellino costruito solo pochi giorni fa e con elementi di gran lunga inferiori a quelli dei biancorossi, il suo Bari perde ed esce dalla Coppa di serie C. Anche la qualità della manovra, nonostante gli interpreti di qualità, è mancata del tutto. Sarà anche calcio d’agosto ma, a soli sette giorni dall'inizio del campionato, suona un primo campanello d’allarme.

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 18 Agosto 2019 alle 19:45
Autore: Mario Caprioli
Vedi letture
Print