Nonostante l’eterogeneità di squadre del girone C, provenienti da diverse parti d’Italia, la Campania è una delle regioni avente più club rappresentativi. A due giorni dal match contro la Cavese, quali sono stati tutti i precedenti stagionali contro tali squadre?

Dopo i due turni ad agosto di Coppa (la vittoria contro la Paganese e la successiva eliminazione per mano dell'Avellino), nel girone d’andata la prima squadra campana affrontata è stato proprio il club proveniente da Cava de’ Tirreni. Quel giorno, al San Nicola, la partita andò in un’unica direzione. Il dominio del Bari si verificò nel risultato di 4-0, con i gol di Di Cesare, Costa, Antenucci e la prodezza da centrocampo di Sabbione. Fu inoltre la prima vittoria al San Nicola per Vivarini. 

Dopo due giornate, i biancorossi si recarono ad Avellino. Sulla panchina dei lupi era appena approdato il tecnico Capuano. Nonostante i galletti fossero in un periodo di forma brillante, Illanes riuscì a neutralizzare la doppietta di Simeri con cui il Bari si era portato in vantaggio dopo un primo gol dell’Avellino; la partita si concluse con il risultato di 2-2.

Passarono cinque partite, e i biancorossi si recarono di nuovo in Campania, questa volta a Pagani. La partita, avara in termini di emozioni, riuscì a vincerla di misura il Bari, grazie al gol di Antenucci nel secondo tempo che siglò il definitivo 0-1. Per il bomber biancorosso si trattò inoltre del decimo centro in campionato.

Infine, il girone d’andata si concluse lo scorso 15 Dicembre in trasferta contro la Casertana, dove il Bari si impose col punteggio di 3-0, ottenuto grazie alle marcature di Hamlili, Simeri e l’autogol di Rainone. Grazie a quel risultato, il Bari scavalcò il Monopoli, approdando al secondo posto, complice la sconfitta del club pugliese contro l’Avellino.

Per provare ad ottenere lo stesso numero rilevante di punti del girone d’andata contro le squadre campane, i galletti ripartiranno domenica proprio dalla Cavese.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 21 Febbraio 2020 alle 19:00
Autore: Gabriele Ragnini
Vedi letture
Print