Insieme all’ex difensore del Bari Massimiliano Tangorra abbiamo analizzato le tematiche più calde in casa biancorossa, soffermandoci sulla lotta per il secondo posto e il derby di domenica prossima contro il Foggia. Ecco le sue parole: “Quella contro il Catania è stata una partita dai due volti: il primo tempo positivo, mentre nel secondo sono venute fuori le problematiche che già c’erano con Auteri ovvero mancanza di personalità e difficoltà nel saper gestire il vantaggio. I galletti hanno dato offerto campo e iniziative al Catania, senza il rigore parato ora staremmo commentando un’altra sconfitta. I problemi restano, Carrera non ha la bacchetta magica, il Bari è ancora in convalescenza, ha bisogno di tempo per migliorare e per guarire”.

Sull’assenza di Celiento: “Io non so se sia un problema muscolare o articolare, è chiaro che il suo stop un problema per società e allenatore che non può avere a disposizione un giocatore fondamentale. Questo non sapere non aiuta nessuno”.

Sulla sfida per il secondo posto: “L’Avellino è stato falcidiato dal Covid, per un periodo mancavano numerosi giocatori e ha dovuto affrontare un tour de force per recuperare tutte le partite rinviate e questo ha condizionato parecchio l’inizio di stagione. Adesso la squadra ha trovato equilibrio e condizione, hanno un allenatore esperto, da qui in avanti vedo un Avellino che difficilmente potrà incepparsi, anche perché l’organico è stato costruito per vincere il campionato”.

Tangorra ha infine fatto un pronostico sul derby di domenica: “Io prevedo un risultato positivo per il Bari, il Foggia è in un momento negativo sia in fatto di risultati che di prestazioni, hanno avuto diverse defezioni nell’organico. Il Bari farà tutt’altra partita rispetto all’andata. C’è sempre meno tempo per recuperare quindi secondo me i galletti faranno un altro tipo di prestazione e la spunteranno anche perché rientrerà anche Antenucci. Il Bari non può errare l’approccio a questa partita, anche se e un derby che da sempre motivazioni elevate”.

Sezione: In Tackle / Data: Gio 25 febbraio 2021 alle 18:00
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print