Giovanni Terrani è arrivato a Bari in sordina, dopo una buona stagione in Serie C col Piacenza, che ha invertito il trand negativo delle ultime stagioni in Serie B. Sin dalle prime battute estive, l'esterno ha sempre giocato titolare, in un attacco a 3 con Kupisz e Antenucci, mettendo in mostra una buona qualità di base e qualche spunto interessante, senza però risultare decisivo in zona gol.

Il giocatore scuola Inter ha mantenuto salda la sua posizione anche nelle prime tre giornate di campionato, ma è proprio alla terza giornata che sembra essere cambiato qualcosa; per scalfire la difesa del Rieti, Cornacchini ha virato su un 3-5-2, con Terrani che ha agito da vero e proprio jolly, ricoprendo più ruoli durante la partita, non dando punti di riferimento. La sua prestazione è risultata però piuttosto in ombra, e Terrani ha lasciato il campo dopo solo un'ora con il Bari sotto di una rete.

Nell'ultima sfida interna contro la Reggina, Terrani è rimasto in panchina, senza poter dare il suo contributo. Motivazioni tattiche potrebbero ancora penalizzarlo nel caso in cui il nuovo modulo fosse confermato anche nelle prossime partite. Per Terrani due possibili occupazioni in altrettanti varianti di modulo: trequartista, nel caso in cui Cornacchini optasse per un 3-4-1-2, o ala di un 3-4-3 più spregiudicato, magari a gara in corso.

Sezione: News / Data: Ven 20 Settembre 2019 alle 19:30
Autore: Maurizio Ladisa
Vedi letture
Print