Intervistato da Radio Punto Nuovo, Luca Leone, direttore sportivo della Ternana si è soffermato sulle antagoniste nel cammino alla promozione diretta: "Noi il timore lo abbiamo di tutte, non solo dell'Avellino. Ce l'abbiamo del Bari, del Catanzaro, del Catania, di quelle squadre partite per vincere. Qui tutti si nascondono ma tutti sono partiti per vincere, parliamoci chiaro. Io so soltanto una cosa, che per vincere il campionato dobbiamo fare 84 punti. Il calcio è questo, tutti lavorano per poter vincere, chi vince è bravo, chi non vince è meno bravo. Gli scontri diretti sono importanti e decideranno le sorti della classifica. Il Catanzaro vuole agganciare i lupi, così come Bari e Avellino vorrebbero agganciare noi".

L'umore dopo la prima sconfitta: "I ragazzi è normale che non la hanno accettata di buon grado. E' stata una partita che avevamo ripreso - si legge su tuttoavellino.it - potevamo gestirla meglio, ma è andata così. Alcuni fattori hanno portato alla nostra prima sconfitta. Non è mai bello perdere, soprattutto se dopo 25 partite non lo hai mai fatto, ma questo nulla toglie a quello che abbiamo fatto fino ad ora. Ci stiamo allenando al massimo, vogliosi di tornare subito in campo per riscattare quel ko".
 

Sezione: News / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 17:00
Autore: Gianmaria De Candia
Vedi letture
Print