Il Bari, abbandonata anche aritmeticamente ogni possibilità di promozione diretta in cadetteria, è certo di partecipare ai prossimi playoff, a prescindere dai risultati delle ultime 6 giornate di campionato. Sono tante le compagini di Lega Pro che hanno altissime probabilità di partecipare agli spareggi, ed in queste squadre militano molti giocatori di rango, con un passato calcistico importante. Di seguito, una lista di dieci possibili avversari dei galletti nella post-season, che hanno giocato in passato in serie maggiori.

GIANMARIO COMI- Ventinove presenze ed 11 gol, quest’anno, con la maglia della Pro Vercelli. Per lui, prodotto del settore giovanile del Torino, 138 partite e 25 reti in B, con una stagione in doppia cifra, una decina di anni fa, con i colori della Reggina. Un avversario da tenere d’occhio, in caso d’incrocio agli spareggi promozione.

FEDERICO CASARINI – Si è guadagnato la titolarità, nell’Alessandria, vincendo spesso e volentieri la concorrenza di un certo Gazzi. Il talento del mediano scuola Bologna è fuori discussione. Nei suoi trascorsi, la massima serie, con i felsinei e con il Cagliari. E 183 match in B. Ha ancora 31 anni, ed anche se i tempi del gol segnato alla Fiorentina in massima serie, quando era in Sardegna, sembrano lontani, si tratta di un calciatore di altra categoria, rispetto alla Lega Pro.

GAEL GENEVIER – Il centrocampista francese, ormai trentottenne, milita nell’Albinoleffe, attualmente nono nel girone A. Nel suo passato, la A con Perugia e Siena, e 159 incontri in B, con maglie gloriose come quelle, tra le altre, di Torino e Pisa. Un curriculum che fa di lui un lusso, per la C.

PABLO GRANOCHE – Guida, a 37 anni suonati, l’attacco della Triestina, quinta forza del girone B. In massima serie, ha vestito le casacche di Novara e Chievo. Per lui, più volte accostato al Bari nel corso del mercato, parlano i 97 gol segnati in 285 partite in cadetteria.

MAXI LOPEZ – Scorrere il suo palmares, che conta anche una Champions League vinta con il Barcellona nel 2006, basta a chiarirne il percorso importante nel mondo del calcio. Oltre 200 apparizioni in massima serie, vestendo anche i colori del Milan. La punta ha deciso di ripartire dalla Sambenedettese, quest’estate, e la sua annata non è stata delle migliori, con sole 3 reti segnate. In Lega Pro, in ogni caso, resta un calciatore con pochi paragoni.

FEDERICO MELCHIORRI – L’attaccante, superata la soglia delle 34 primavere, è uno dei punti di forza del Perugia, terza forza del girone A. In massima serie, in sole undici gare racimolate in carriera con il Cagliari, è riuscito a segnare ben 3 volte. È un uomo da 168 presenze e 45 gol in B. Praticamente un pericolo pubblico, in Lega Pro.

MARIO ALBERTO SANTANA – Sette presenze ed un gol nella nazionale argentina, ed uno scudetto vinto, in Patria, con il S. Lorenzo.  Ben 255 partite in A, con 28 segnature, vestendo, tra le altre, le maglie di Fiorentina, Napoli e Palermo. Tornato in rosanero un paio d’anni fa, la sua compagine, risorta dalle ceneri della serie D, ora veleggia al decimo posto, appena dentro la zona playoff, nello stesso girone del Bari.

MARIANO IZCO – Perno del centrocampo del Catania, in piena lotta per un piazzamento valido per gli spareggi-promozione. Ha vissuto gli anni d’oro degli etnei in serie A, collezionando con loro oltre 200 gare nel massimo campionato, e poi vivendo nella medesima categoria le esperienze con Chievo e  Crotone. Quest’anno, la scelta di tornare nelle file della squadra che lo lanciò in Italia, ormai 15 anni fa.

MAGNUS TROEST – Per lui parla un numero. Sono 335 le presenze messe insieme in B. Campionato vinto, una decina di anni fa, con l’Atalanta. Proprio la serie cadetta sta cercando di riconquistare, dopo averla perduta, nella scorsa annata, con gli stessi colori che indossa ora: quelli della Juve Stabia.

LUIGI CASTALDO – Inviso alla piazza barese, per gli atteggiamenti tenuti, in campo e fuori, quando in passato ha affrontato i galletti con l’Avellino. Per due volte ha anche segnato ai biancorossi. Oltre duecento i gettoni in B, per la punta. Ora, con la Casertana, potrebbe trovare di nuovo i pugliesi sulla sua strada nella post-season.

Sezione: Dieci... / Data: Mer 24 marzo 2021 alle 16:00
Autore: Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Print