Intervistato ai nostri microfoni, l’ex attaccante Francesco Palmieri, ora responsabile del settore giovanile del Sassuolo, ha commentato il vittorioso match dei biancorossi contro il Catania, tessendo le lodi di un calciatore in particolare. Queste le sue parole: “Penso che i biancorossi abbiano fatto una grandissima partita. La squadra è andata sotto e poi alla stessa maniera è riuscita a rimontare contro una buona compagine attrezzata come il Catania. Il Bari può fare buone cose, seppur ci siano anche altri club costruiti per fare bene”. 

Sul suo calciatore preferito: “Antenucci ha sempre qualcosa di diverso rispetto agli altri. Mirko, pur non essendo più un ragazzino di primo pelo, è ancora spesso decisivo e frizzante. Poi c’è Citro che anche è forte. Il Bari in toto è una squadra molto forte”.

Sul mister: “Auteri l’ho conosciuto tanti anni fa, mi dispiace perché non ha raccolto per quanto seminato negli anni. Ho visto sempre le sue squadre fare un buonissimo calcio e sono convinto che a Bari possa dimostrare il proprio valore. Ha tutte le potenzialità per poter ambire a fare bene con i galletti”. 

Riguardo la società: “Penso che l’avvento dei De Laurentiis a Bari sia stato importantissimo. Ho avuto la fortuna di chiudere la carriera nella mia città con Matarrese, che è stato un presidente straordinario e lo dimostrano i trent’anni al timone dei biancorossi. Adesso De Laurentiis ha portato una forza enorme in società e si spera che si possa risalire in fretta di categoria in categoria. Romairone tra l’altro oltre ad essere mio amico è un bravissimo direttore sportivo e questo mi fa capire che il Bari è in buone mani e può ambire a traguardi e piazzamenti importanti”.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 08:00
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print