I tuttofare del Bari: da Bianchi a Neglia, passando per Piovanello

05.03.2019 16:00 di Redazione TuttoBari   Vedi letture
I tuttofare del Bari: da Bianchi a Neglia, passando per Piovanello

In stagione servono tutti, anche i jolly. Il Bari di Cornacchini sembra ormai proprio non poter fare a meno di quei calciatori duttili in grado di far cambiar vestito in partita alla squadra. Dalla difesa all'attacco, il tecnico biancorosso può sempre contare su almeno un uomo schierabile in posizioni diverse in base all'atteggiamento in partita. Esempi? Bianchi, Piovanello e Neglia, probabilmente i tre principali interpreti della speciale categoria dei tuttofare.

BIANCHI - Arrivato nella prima delle due sessioni invernale di mercato, ha fin qui giocato esclusivamente terzino. Eppure l'ex Torino si era distinto in precedenza da centrale, ruolo che per caratteristiche sembra ancora essere quello a lui più congeniale. La sua duttilità, però, gli ha permesso di giocare non poco negli ultimi tempi e di oltrepassare l'ostacolo rappresentato dalla presenza di mostri sacri come Di Cesare, Cacioli e Mattera nel cuore della retroguardia. Bianchi, allora, è diventato un terzino funzionale al credo di Cornacchini: più bloccato di Aloisi, ma in grado di garantire equilibrio nelle partite in cui il Bari si riversa in avanti dal centrocampo in su, lasciando qualche scudo in più dalle parti di Marfella.

PIOVANELLO - Il jolly in partita. Parte ala, poi si abbassa. O viceversa. L'ex Padova, a dispetto della sua giovane età, sta dispensando grandissima maturità nella sua stagione. E non solo tecnicamente. Con Brienza trequartista, è lui il calciatore più adatto a completare la trequarti occupando una delle due fasce del 4-2-3-1. Senza Brienza, gioca spesso e volentieri mezzala, dando manforte ad Hamlili e Bolzoni e concedendo ad un attaccante in più il compito di attaccare la fascia al posto suo.

NEGLIA - Storia collegata in un certo senso a Piovanello. E' Neglia infatti a beneficiare del doppio volto di Piovanello e a sostituire, spesso, Brienza. E' successo anche nell'ultimo incontro, quando l'ex Siena da ala pura di un 4-3-3 ha ingaggiato una gara di grande verve, trovando anche il gol. Neglia, che durante il campionato ha anche giocato da seconda punta o trequartista, si sta confermando calciatore pronto all'uso, in ogni zona del campo. L'ennesimo lusso, apprezzato da compagni e tifosi, di una rosa dalle mille possibilità.