Napoli e Bari, sulla carta distanti più di 250 chilometri ma nell’ultimo periodo unite da un comune destino. Le due squadre della famiglia De Laurentiis stanno vivendo una stagione al di sotto delle aspettative, con i biancorossi ancor più degli azzurri che hanno faticato non poco in un’annata segnata da esoneri, ritiri e sconfitte roboanti. Partite con obiettivi ben più nobili, le due regine del mezzogiorno si sono trovate a vivere un campionato pregno di complessità, durante il quale anche il traguardo più scontato è stato raggiunto con non poche difficoltà

A finire sul banco degli imputati gli allenatori, che come sempre nel calcio pagano le colpe di un’intera squadra. Sia a Napoli che a Bari è fortemente in dubbio la permanenza dei rispettivi tecnici, bistrattati e sfiduciati durante la stagione e adesso alle prese con la loro ultima spiaggia, che in entrambi i casi potrebbe però non bastare per la conferma. 

Dopo un campionato di più bassi che alti, Gattuso ha messo il turbo col suo Napoli, inanellando una serie di risultati utili consecutivi che hanno riportato i partenopei in piena lotta Champions. Una qualificazione che da chimera si è trasformata in qualcosa di  concreto, ma che comunque potrebbe essere insufficiente per le sorti del tecnico calabrese, ormai sempre meno amato dal patron De Laurentiis

Stessa sorte quella di Gaetano Auteri, che a Bari ha già vissuto l’onta dell’esonero, salvo tornare in sella dopo il fallimento della cura Carrera. Un rapporto mai sbocciato quello tra il tecnico di Floridia e la piazza biancorossa, che non ha apprezzato alcuni atteggiamenti del mister, tornato de iure da allenatore ma de facto visto dai più come un traghettatore, in attesa di scoprire le sorti del galletto, chiamato tra pochi giorni ad affrontare a viso aperto i playoff

Spettatori interessati i De Laurentiis, nell'ultimo periodo in rapporti conflittuali con gli allenatori a libro paga. Basti pensare che sette sono stati gli avvicendamenti in panchina in pochi anni tra Bari e Napoli.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 07 maggio 2021 alle 22:00
Autore: Andrea Papaccio
Vedi letture
Print